Foza e Monte Cornone (1.065 m)

Museo di Foza: un museo esperienziale e sensoriale coadiuvato dalle nuove tecnologie, la sezione dedicata alla Grande Guerra sull’Altopiano occupa il secondo piano. La narrazione del crescente disagio degli abitanti di Foza, la distruzione dell’antico abitato, la disperazione, la lenta ricostruzione nella quale ogni riferimento alla conformazione precedente venne negato e, infine, il pericoloso lavoro dei recuperanti, si alterna al  racconto delle dinamiche dei combattimenti e degli spostamenti dei fronti di guerra. L’apparato didattico tradizionale è completato da monitor, e parte delle vicende sono narrate in un grande tavolo touch screen, che consente una navigazione a volo d’uccello sull’Altopiano, dalla situazione attuale alle varie fasi del conflitto. Il racconto si conclude fornendo le informazioni e le coordinate per proseguire la visita nei luoghi e lungo i sentieri della guerra, organizzati nell’Eco Museo. Apertura dal 1 ottobre al 30 aprile: sabato, domenica e festivi 15.00 -18.00. Chiuso: Natale, Capodanno, Pasqua. Dal 1 maggio al 30 giugno e dal 1 al 30 settembre: sabato, domenica e festivi 9.00-12.30 e 15.30 -19.30. Chiuso 1 maggio. Dal 1 luglio al 31 agosto: dal lunedì al venerdì 15.30-22.00, sabato, domenica e festivi 9.00-12.30 e 15.30-22.00. Altri giorni su appuntamento per gruppi. Ingresso a pagamento € 2,00. INFO Ufficio Segreteria del Comune di Foza Tel. 0424 698003 int. 2, segreteria@comune.foza.vi.it

M. Cornone: fu occupato con un colpo di mano di Arditi il 18 dicembre 1917, venne ripreso dagli austriaci il 10 febbraio 1918 nonostante la difesa del Btg. Alpini Vicenza. Il 29 giugno 1918, un nucleo d’assalto del XX C.d.a. irrompeva nelle trincee del Cornone impegnando gli austriaci e respingendoli a monte.